I pericoli del formaggio

Tags: , , , , , , , ,

Croce e delizia di ognuna…qualcuna lo ama alla follia, qualcuna non può sopportare l’odore. Di cosa sto parlando? Del formaggio!

Sai che il formaggio è fatto di pochissimi elementi? Grasso, proteine del latte, acqua e sale.

Si parte dalla lavorazione del latte, vaccino, capra o pecora o mix di latti diversi, e le tecniche di lavorazione portano a formaggi con caratteristiche uniche.

Ne conosciamo infinite tipologie, perché le tecniche di lavorazione sono tantissime e tantissimi sono anche i prodotti finali.

Il formaggio fornisce calcio, vitamina D ed altre vitamine liposolubili ma tante, tantissime calorie! Non è proibito per le pazienti con PCOS ma occorre considerare che da solo, il formaggio costituisce un secondo piatto, non una aggiunta ai pasti o uno snack spezzafame.

Cosa si sbaglia quando di mangia il formaggio?

  1. Non esistono formaggi proibiti ed altri consentiti. I formaggi vanno tutti bene o…tutti male. Tutto dipende dalla quantità. Una porzione media di formaggio fresco è compresa fra i 100 e 150g, mentre per gli stagionati si parla di 70-80g.
  2. Il formaggio non è uno stuzzichino. Se lo mangi come aperitivo o come pezzetto insieme al secondo piatto, sbagli: aumenterai il quantitativo di calorie e grassi del tuo pasto e ti sentirai più gonfia perché la tua digestione sarà rallentata.
  3. Presentare in tavola il piatto dei formaggi. Se ti servi direttamente dal tagliere,perderai facilmente il controllo. Di sicuro sarai tentata a mangiarli, sarà difficile fermarsi… questo è molto sbagliato sei hai la PCOS.
  4. I formaggi freschi sono più digeribili. I formaggi hanno più proteine della carne e la loro digeribilità dipende dalla loro maturazione e stagionatura. I formaggi freschi, al contrario di ciò che si pensi, sono meno digeribili degli stagionati.
  5. I formaggi molli sono magri. Se non controlli le porzioni anche e soprattutto dei formaggi freschi mangerai molte più calorie del dovuto. I formaggi freschi hanno meno calcio e più grassi di quelli stagionati, hanno un contenuto saziante ridotto perché contengono più acqua. Questo ci spinge a consumarne molto di più ma… fermiamoci alla nostra porzione!
  6. Al formaggio si devono aggiungere dei condimenti. Il formaggio non richiede alcun condimento, a differenza di quanto accade per carne, pesce o uova. Condire il formaggio vuol dire aumentarne di molto il potere calorico
  7. Il formaggio non contiene sale. Pensate al parmigiano: sentite quanto è salato? Le donne PCOS ipertese devono assumere formaggi stagionati con molta, molta moderazione.

Non ho finito, un ultimo dettaglio:

Aggiungere il formaggio alle nostre portate come la pasta o la carne vuol dire aggiungere molti grassi, sale e molte calorie ai vostri piatti. Pensate di mangiare un piatto di pasta leggero? con il formaggio saranno sicuramente io doppio delle calorie!

Vi consiglio di mangiare formaggio non più di 2 volte a settimana.

Il formaggio è un secondo piatto, quindi organizzate il vostro pasto così: abbina il formaggio che hai scelto, una deliziosa mozzarella ad esempio, ad una abbondante insalata mista, condita con poco olio, aceto ed accompagnata a 2 fette di pane integrale. Il formaggio ha uno scarso potere saziante perché è morbido e non si mastica, quindi dovrai ricordarti di mangiare piano e masticare bene. Non scordarti di bere acqua durante il tuo pasto.

Che dici? Oggi è il giorno giusto per provare!

Bibliografia: Bruno A., Accossato M. Il diabete, Availlardi Ed.

Iscriviti alla newsletter di LOTUS Flower

About Stefania Cattaneo

Sono Stefania Cattaneo e sono una biologa nutrizionista, appassionata di sport e di nutrizione applicata alle donne. Lavoro nel mio studio privato vicino a Torino, dove visito pazienti di ogni tipo e con le più disparate situazioni ma in particolare mi occupo di sportivi e di donne con problemi ormonali legate al mondo dell'Ovaio Policistico. Farò del mio meglio per aumentare le vostre conoscenze in questa materia, difficile, complicata, delicata ma allo stesso tempo affascinante: la PCOS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *