Caccia allo zucchero nascosto!

Tags: , , , ,

Se alla domanda zucchero si o zucchero no, ogni donna con pcos sa che la risposta corretta è la seconda… bene! Siamo proprio sicure che lo zucchero di cui dobbiamo allontanarci sia solo quello che aggiungiamo al caffè?

Puliamo bene gli occhiali e andiamo a cercare lo zucchero nascosto!

Il mio primo consiglio è leggere bene le etichette, questo ti aiuterà a non cadere nei tranelli dell’industria alimentare. Sarebbe troppo facile evitare tutto ciò che riporta zucchero…ma i tranelli sono molti ed esistono tantissimi nomi di sostanze che, pur molto  strane e complicate, apportano sempre zucchero in varie forme.

Segnati questa lista.

Ecco cosa potresti leggere: Zucchero, saccarosio, fruttosio, sciroppo di glucosio, sciroppo di fruttosio, sciroppo di mais o di uva, amido di mais, destrosio, destrine, maltodestrine, lattosio, maltosio, zucchero invertito, succo zuccherato disidratato, succo zuccherato evaporato.

Un grandissimo ricercatore ed epidemiologo Franco Berrino sostiene: “non comprate ciò che le vostre nonne non conoscono o di cui non saprebbero il significato, leggendo le etichette”. E io, da nutrizionista, condivido appieno.

Ora fai un bel respiro… e togli dalla tua dispensa e dal tuo frigo, tutti gli alimenti confezionati che conosci essere dolci (merendine, zucchero, bevande zuccherate, succhi di frutta, caramelle e gomme da masticare, glasse dolcificanti, snack e cioccolatini). Tenere in casa questi alimenti ti induce in tentazione, soprattutto quando sei triste e vulnerabile. Aiutati non inserendoli più nella tua lista della spesa.

Ma probabilmente sei già bravissima e nulla di quello che avevo scritto era già in casa tua.

Non credere, purtroppo potrebbero esserci delle altre insidie. Leggi bene le etichette di:

  • Pane confezionato, pane per toast, cracker (il pane confezionato non è uguale al pane fresco!)
  • Cereali da colazione
  • Yogurt: non ti piace acido? aggiungi tu della frutta fresca o della marmellata naturale (magari fatta in casa)
  • Ketchup, maionese, e tutte le salse per arricchire gli alimenti
  • Conserve di pomodoro
  • Prosciutto cotto, arrosto di tacchino
  • Würstel, salame
  • Alimenti confezionati e pronti al consumo: anche se hanno un sapore salato, spesso ne contengono tantissimo
  • Cibi impanati da friggere
  • Zuppe e creme di verdura: in questo caso, i derivati dello zucchero servono per dare la consistenza dolce
  • Chips: lo zucchero serve a dare un aspetto dorato alle patatine
  • Legumi in scatola: il liquido di governo e spesso una soluzione a base di zucchero. Scegli quelli cotti al vapore
  • Caffè, orzo liofilizzato, cioccolato al latte in polvere
  • Latte condensato

La lista potrebbe essere allungata ancora. Hai visto quanti alimenti sono pericolosi per te? E hai capito perché sei diventata dipendente dallo zucchero? Lo zucchero è ovunque!

Non ti spaventare perché esistono delle alternative sane e utili a farti stare bene.

Rimpiazza questi alimenti con: pane fresco, magari impara a farlo da sola, alimenti integrali e biologici, frutta fresca non troppo dolce, carne, uova, pesce, e tanta, tantissima verdura fresca.

Stai lontana dolcificanti artificiali come saccarina, acesulfame, ciclamato: anche se privi di calorie, possono avere effetti collaterali e continuano a mantenere dipendente dal sapore dolce. Usali solo occasionalmente, quando proprio non puoi farne a meno.

Perché la voglia di festeggiare o di condividere con altri momenti belli della vita esiste…e allora che fare? È una eccezione alle regole, concediti qualcosa che ti piace davvero e scegli la moderazione. Assapora e cogli il gusto, goditi il momento. Ma nella tua quotidianità sii attenta.

Sii consapevole e padrona della tue scelte e… sii orgogliosa di te!

 

Iscriviti alla newsletter di LOTUS Flower

{captcha}

About Stefania Cattaneo

Sono Stefania Cattaneo e sono una biologa nutrizionista, appassionata di sport e di nutrizione applicata alle donne. Lavoro nel mio studio privato vicino a Torino, dove visito pazienti di ogni tipo e con le più disparate situazioni ma in particolare mi occupo di sportivi e di donne con problemi ormonali legate al mondo dell'Ovaio Policistico. Farò del mio meglio per aumentare le vostre conoscenze in questa materia, difficile, complicata, delicata ma allo stesso tempo affascinante: la PCOS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *